• Patologie del rachide

Dolore al collo

Il dolore al collo (cervicalgia) rappresenta la patologia più diffusa nei paesi industrializzati. Nella gran parte dei casi si tratta di una infiammazione a livello cervicale che comporta dolore che può interessare anche le spalle e può irradiarsi agli arti superiori fino alla mano (brachialgia). Le cause possono essere numerose, nella gran parte dei casi vi è un problema biomeccanico che interessa muscoli, tendini, legamenti, dischi intervertebrali, vertebre e loro articolazioni.

A tutto questo si associano altri fattori come posture non corrette, sedentarietà, traumi, infortuni sportivi, scarso esercizio fisico, colpi di freddo, ansia e stress. In caso di ricorrenti dolori articolari e/o tendinei/muscolari in diversi distretti del corpo va sempre sospettata una malattia reumatologica che richiede esami mirati per la diagnosi.

È molto frequente pensare di avere un dolore alla spalla o solo una contrattura muscolare, ma invece è un problema cervicale per questo bisogna inquadrare al meglio le cause e i sintomi per impostare il trattamento più adeguato. Per tale motivo è sempre consigliata una visita specialistica.

Dolore alla schiena

Il dolore alla schiena (lombalgia) è un disturbo molto diffuso nell’occidente e solo in una piccola parte è causato da specifiche patologie della colonna come le deformità. Rappresenta una infiammazione a livello lombare che può irradiarsi nella parte anteriore dell’arto inferiore (cruralgia) oppure nella parte posteriore (sciatalgia).

Nella gran parte dei casi le cause possono essere numero tra le quali l’elevato peso corporeo, ipotrofia muscoli addominali, movimenti e posture non corretti, scarso esercizio fisico, traumi, infortuni sportivi e stress. In caso di ricorrenti dolori articolari e/o tendinei/muscolari in diversi distretti del corpo va sempre sospettata una malattia reumatologica che richiede esami mirati per la diagnosi.

Spesso si pensa di avere una lombo-sciatalgia ma potrebbe essere un dolore correlato all’anca oppure se persistente può mascherare patologie non muscolo scheletriche acute come colica renale oppure anche più gravi (aneurisma dell’aorta, pancreatite, tumori). Per tale motivo è sempre consigliata una visita specialistica.